Mag 12, 2016

Posted by in Album Mondi, News | Commenti disabilitati su Il mio tempo con te

Il mio tempo con te

Com’è nato “Il mio tempo con te”?

Il mio tempo con te - MONDI di Amos Titone e Miriam Scalici

Ora scoprirete com’è nato “Il mio tempo con te”

Il mio tempo con te” è il secondo brano composto dal DUO Amos e Miriam per l’album “MONDI“.

– – –

«Era trascorso già un mese dalla realizzazione di “Alba di un Amore“, precisamente era il 10 Agosto 2015.

Nella famosa e tanto attesa “notte di San Lorenzo“, una notte sicuramente magica che ricorda le lacrime versate dal Santo durante il suo martirio… lacrime eternamente vaganti nel cielo e destinate a riscendere sulla Terra ogni 10 Agosto. Da qui, secondo la credenza popolare, chiunque scorgerà nel cielo una stella cadente (ricordandosi il dolore del Santo ed in memoria delle sue sante “lacrime”), se in cuore suo esprimerà un desiderio, allora questo si realizzerà.

Chi di noi non ha sogni e desideri che vorremmo veder realizzati? Ma, ahimè, non basta esprimere dei desideri guardando delle stelle cadenti affinché ciò accada… ma è anche vero che in fondo ognuno di noi non smette mai di credere un po’ a queste favole… perché l’uomo ha sempre  bisogno di sperare e quando non puoi cambiare in nessun modo la realtà, allora ti aggrappi anche alle storie più fanciullesche.

È in questa magica atmosfera che ho composto il secondo brano del nostro album “MONDI“.

Alla luce fioca della lampada, ancora una volta, mi lasciai trasportare dalle mie emozioni e messe da parte le chitarre di “Alba di un Amore“, mi concentrai su romantico pianoforte accompagnato da dolci violini.

Non sapendo che titolo dargli, pensai di chiamarlo semplicemente “New Brano” ed anche stavolta è stato Amos, dopo aver pensato ad una storia ed aver inserito il testo, ad intitolarlo “Il mio tempo con te“.

Mentre “Alba di un Amore” è dedicata al sorgere di una storia d’amore, seppur tormentata, “Il mio tempo con te” parla di un uomo che fa una romantica dichiarazione d’amore alla donna che è riuscita con la sua dolcezza (combattendo contro ogni suo inutile sforzo a non innamorarsi) ad “imprigionarlo nella sua trappola d’amore“».

Miriam Scalici

– – –

«Questo brano è proprio bello… quando lo ascolti ti infonde serenità e ti mette voglia di cantarlo! A me ha dato un’impressione positiva ed ho trovato quasi subito l’ispirazione.

Nella parte iniziale del brano ho percepito un parlato, più che un cantato… è come se lui stesse dichiarando il suo amore vivo e sincero e lo volesse dire col cuore in mano. È una canzone molto dolce e caratterizza molti lati della sfera emotiva.

Sono molto legato a “Il mio tempo con te“… ho immaginato una storia di due amanti in simbiosi, che vivono il presente con la tipica dolcezza che caratterizza questo sentimento, qual è l’amore.

Quando pensai ad una storia da descrivere ed alle parole da inserire, pensai proprio a quelle che ho messo e che voi ascolterete. Nessuna parola è stata messa “a caso” e se me ne veniva qualcuna in mente che non calzava perfettamente, non la prendevo nemmeno in considerazione, poiché ogni parola è stata concepita, sentita e scritta, pensando al contesto dei due amanti. Potremmo dire, in sintesi, che tutte le parole sono state sapientemente incastonate come tanti tasselli che formano un unico magnifico puzzle!

Questa è una dichiarazione inizialmente implicita, nata tra giochi di sguardi, parole taciute e a tratti soffocate nell’intimo del loro cuore, quasi come se avessero timore ad esprimere il proprio sentimento… non perché scappano da qualcosa che non vogliono, ma piuttosto tentano di fuggire da quello che hanno paura di volere, cioè il vero amore!

Tra di loro c’è una profonda intesa, una forte passione e una reciprocità tale da non riuscire a controllarle con la sola ragione.

Lei inconsciamente e inconsapevolmente pilota il controllo di lui, con le sue parole, le sue movenze dolci e aggraziate e con i suoi modi di fare… invece lui cerca, invano, di resistere a questa incontrollabile attrazione e, mentre pensa alle parole migliori da dire, guarda le sue “guance rosse” e i suoi “sorrisi” appena accennati, prende tutto il suo coraggio e si fa finalmente avanti!

Scontata è la risposta di lei, che prova gli stessi sentimenti…

Questa passione travolgente va oltre la sola attrazione fisica, perché è l’esaltazione massima dell’intesa mentale e spirituale… è un incontro di anime, oltre che di corpi.

Entrambi partono ed intraprendono il cammino della loro vita insieme; “…e poi vivere il mio tempo con te” è la frase che ha dato vita al titolo del brano».

Amos Titone

A presto amici! Con affetto… Amos e Miriam


Articoli Correlati

Comments are closed.

Torna Su